Cibo per gatti con allergie o intolleranze

I problemi dermatologici del gatto possono essere di varia natura, uno dei problemi più sottovalutato è rappresentato dalle reazioni avverse al cibo (allergie e intolleranze). Nel gatto le reazioni avverse al cibo provocano un intenso prurito che porta il gatto ad autolesionarsi nella zona del collo, delle palpebre e delle orecchie. L’unica strategia per capire se il prurito è di origine alimentare (allergie o intolleranze) è quella di attuare una dieta ad esclusione, escludendo le fonti proteiche utilizzate in precedenza.


Scopri i migliori prodotti per risolvere i problemi di allergie e intolleranze del tuo gatto: NBF Lanes, Camon, Forza10, Hills Prescription Diet e Royal Canin V-Diet.

  • asd
Salute
Ordina per
Back

Cibo per gatti con allergie o intolleranze
Ci sono
24 prodotti.

  • Reviews
    24,80 €
    19,84 €
  • Reviews
    23,60 €
    17,49 €
  • Reviews
    23,60 €
    18,88 €
  • Reviews
    23,60 €
    19,49 €
  • Reviews
    16,99 €
    15,29 €
  • Reviews
    18,90 €
    14,59 €
  • Reviews
    15,35 €
    12,99 €
  • Reviews
    32,90 €
    29,61 €
  • Reviews
    24,80 €
    19,84 €
  • Reviews
    23,60 €
    19,49 €
  • Reviews
    18,70 €
    15,90 €
  • Reviews
    18,80 €
    16,10 €
  • Reviews
    2,50 €
    2,20 €
  • Reviews
    16,45 €
    13,16 €
  • Reviews
    24,50 €
    19,60 €
  • Reviews
    12,10 €
    10,30 €
  • Reviews
    32,90 €
    29,60 €
  • Reviews
    14,90 €
    13,99 €
  • Reviews
    14,90 €
    13,99 €
  • Reviews
    16,20 €
    13,99 €
  • Reviews
    7,70 €
    6,99 €
  • Reviews
    8,20 €
    5,99 €
  • Reviews
    7,80 €
    6,99 €

La dieta ad esclusione nei gatti può essere attuata in 2 modi

  1. mediante l'utilizzo di un alimento costituito da proteine idrolizzate, alimenti costituiti da una fonte proteica il cui peso molecolare è stato ridotto in modo che il sistema immunitario non reagisca più in modo “incontrollato” verso tali proteine poiché non le riconosce più come antigeni “da combattere”.
  2. mediante l'utilizzo di un alimento costituito da fonti proteiche innovative, verso le quali il gatto non è mai venuto in contatto durante la sua vita. È necessario esaminare attentamente qual è stata la “storia alimentare” del gatto e scegliere un alimento che contenga fonti proteiche che il sistema immunitario del gatto non conosce. Solitamente ci si orienta verso fonti proteiche come cavallo, cervo, coniglio, quaglia, tacchino ecc.

In entrambi i casi è necessario scegliere un alimento arricchito con oli, quali olio di pesce, di krill, di borraggine ecc che contengono acidi grassi specifici in grado di cambiare la composizione della pelle del gatto rendendola meno irritabile.