CANI DI PICCOLA TAGLIA: PREDISPOSIZIONE ALLE MALATTIE DI RAZZA

24/08/2019 Categorie : Cani , Salute

Tempo di lettura 3 minuti

Sempre più spesso in medicina veterinaria si sente parlare di approccio orientato alla razza. È stata stabilita una stretta correlazione tra alcune patologie specifiche e la razza di appartenenza del cane di piccola taglia.

NOTA: l'ambito patologico deve sempre essere riservato al medico veterinario di fiducia, in grado di diagnosticare prontamente una malattia e di istruirci su come contenerla o trattarla. I veterinari hanno bisogno ti tutto l'aiuto dei Pet Owner, che con il cane di piccola taglia trascorrono la vita, in quanto sono quelli più attenti a possibili cambi del loro comportamento, movimento o stato d'animo. La prevenzione parte anche dal sapersi documentare per avere una consona base culturale di partenza

Malattie più frequenti nei cani di piccola taglia

A seconda della razza di appartenenza (anche se meticcio) un cane di piccola taglia può essere predisposto alla comparsa di determinate patologie. Problemi articolari, ernie, patologie cardiache sono solo alcune di queste:

Starnuto inverso: quando al cane manca il respiro

Lo starnuto inverso si presenta come una difficoltà del cane di inspirare aria. Non si tratta di un vero e proprio starnuto perché segue il meccanismo opposto: l'aria viene inalata con forza invece che espirata. Lo starnuto inverso viene anche chiamato respirazione parossistica e può causare preoccupazione nei Pet Owner che lo riscontrano. 

Associato allo starnuto inverso il cane compie comportamenti apparentemente allarmanti: fame d'aria, distensione del collo, strabuzzamento degli occhi, emissioni di versi insoliti

Non si tratta di una condizione che può mettere a rischio la vita del cane. Dopo pochi secondi la respirazione riprende normalmente.  Alla base di questo disturbo da monitorare, c'è uno spasmo causato da un'irritazione del palato molle. In alcuni casi può essere dovuto al collarino che, tirato con forza, irrita la mucosa nasale e la laringe. Per i cani di piccola taglia viene sempre consigliato l'uso di una buona pettorina

Lo starnuto inverso può manifestarsi anche in situazioni stressanti, se il cane è eccessivamente vorace e in stati emozionali intensi (paura, eccitazione). 

Le razze predisposte allo starnuto inverso sono:

Ernia del disco nel cane di piccola taglia

Si tratta di una patologia frequente nelle razze di piccola taglia. Il disco vertebrale è l'elemento articolare che consente alla spina dorsale di muoversi. Esso è formato da un anello centrale gelatinoso circondato da un anello fibroso ed elastico. Alla perdita di elasticità dell'anello corrisponde lo schiacciamento del midollo spinale, causando dolore e rigidità di movimento. 

L'ernia del disco può colpire i cani condrodistrofici (con zampe corte e busto allungato) già nel primo anno di vita. I sintomi sono dolore nel toccare la colonna, guaiti improvvisi, cambi di stato d'animo, reticenza al movimento, tremore, cifosi, riluttanza al contatto. L'ernia del disco non va sottovalutata, sia nella forma cronica che in quella acuta e va monitorata con il proprio medico veterinario di fiducia. 

Le razze maggiormente predisposte all'ernia del disco sono:

Entropion: quando le ciglia ledono la cornea del cane

L'entropion è una patologie comune non solo nei cani ma anche nei conigli. Sono maggiormente predisposte quelle razze che presentano ciglia corte, folte e rigide, che possono crescere verso l'interno anziché sull'orlo della palpebra esterna. 

Le lesioni causate su sclera e cornea possono infettarsi e peggiorare drasticamente con il passare del tempo. L'entropion non è da sottovalutare. Tra i sintomi si segnalano aumento della lacrimazione, arrossamento della sclera. Nei casi più gravi dolore, difficoltà ad aprire gli occhi, ulcera corneale, chiusa delle palpebre improvvisa, procidenza della terza palpebra. Per evitare danni gravi intervenire prontamente può evitare danni ai globo oculare

Le razze di piccola taglia maggiormente colpite da entropion sono:

Idrocefalo nel cane di piccola taglia

L'idrocefalia congenita è un disturbo ereditario che colpisce i cani toy e di piccolissima taglia. Con idrocefalo si indica un'accumulo di liquido cefaloarichidiano all'interno della cavità cranica. Esso si può manifestare anche in seguito a neoplasie, tumori, malattie degenerative del sistema nervoso centrale. 

La pressione del liquido intracranico comprime il tessuto nervoso producendo una forma 'a bolla' del cranio. Un'idrocefalo congenito può determinare una crescita rallentata del cucciolo, sproporzionata misura della scatola cranica, malattie neuorologiche, alterazione dei movimenti, spasmi, rotazione della testa (sindrome vestibolare), problemi di udito di vista. L'idrocefalo può generare quello che viene detto movimento da maneggio: il cane ruota in circolo su sè stesso come preda di una grande euforia o eccitazione anche per ore. Non sono rari casi in cui l'idrocefalo impatta sulla formazione del cranio impedendo la chiusura delle fontanelle.

Le razze maggiormente predisposte all'idrocefalo congenito sono:

Malattie cardiache congenite o acquisite nel cane di piccola taglia

I cani di piccola taglia possono essere maggiormente soggetti a manifestare patologie cardiache. In particolare si riscontrano aumenti di casi di:

  • INSUFFICIENZA MITRALICA (endocardiosi valvolare, degenerazione maxomotosa): causa di soffio cardiaco ed aritmia
  • DOTTO ARTERIOSO PERVIO: patologia riscontrabile già dalla nascita. Causa affaticamento e aumento del respiro
  • STENOSI POLMONARE: restringimento della valvola attraverso sui il sangue fluisce dal ventricolo destro ai pomoni

Con queste patologie è possibile convivere con accurati esami diagnostici regolari, il controllo dell'alimentazione, aggiungendo integratori cardioprotettori alla dieta del cane di piccola taglia. 

Vengono maggiormente colpiti da patologie cardiache:

Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo degli animali? Non temere: Paco ha la soluzione per te! Iscriviti al nostro canale Messenger e leggi i migliori editoriali sul mondo degli amici pelosi!

Condividi

Articoli correlati