bollino-cruelty.png

Letteralmente significa: libero da forme di crudeltà. Vengono intesi e riconosciuti come Cruelty Free, quegli alimenti e prodotti non testati su animali da laboratorio. Scopri di più sui prodotti Cruelty Free.

La sensibilità verso il mondo dell'alimentazione degli animali d'affezione è aumentata parecchio, in questi anni. Ci si concentra maggiormente sul modo corretto di sfamarli: bisogni fisici, bisogni di razza, in base al movimento, alle intolleranze, Grain Free, dieta olistica, BARF... oramai ci troviamo in un dedalo di termini e, a volte, anche "mode" che potrebbero confonderci. Quello che, una persona che ama gli animali deve tenere a mente è: il cibo che do' al mio pet, non deve essere stato testato su suoi simili chiusi in cattività. Un gesto rispettoso non solo dal lato etico, ma anche per far cambiare metodi di sperimentazione degli alimenti per i nostri amici a 4 zampe. Diverse aziende, particolarmente sensibili all'argomento, hanno sviluppato modi alternativi alla sperimentazione "da laboratorio". Ci si affida sempre più maggiormente a persone che hanno cani o gatti malati, a cui si offrono le cure "sperimentali" che poi verranno vendute sul mercato una volta ottenuti i risultati prestabiliti. Non solo, questa pratica è utilizzata anche da quelle aziende che non sviluppano alimenti specifici per animali malati, ma comuni pasti quotidiani

Ancora oggi, diverse aziende che producono alimenti per cani e gatti, utilizzano per testare appetibilità e funzionamento di alimenti, diete veterinarie, integratori e farmaci, animali in cattività. I prodotti Creulty Free, vengono lavorati senza arrecare danno o ledere la salute, la psiche o le naturali inclinazioni degli animali 'tester'. Per provare le diete veterinarie, ad esempio, sempre più aziende si stanno rivolgendo a proprietari di animali malati fornendo loro i prodotti gratuitamente ed analizzando i benefici ed i risultati sulla loro salute.

biologico-gatto.png
biologico-cani.png