COME CAPIRE SE IL NOSTRO CANE O GATTO È GRASSO OPPURE IN FORMA

08/08/2018 Categorie : Cani , Cani di Taglia Piccola , Gatti , Salute

Tempo di lettura di questo articolo 2 minuti

È ancora largamente diffusa la cultura che, se un cane o un gatto è ben pasciuto, pieno e rotondetto, sia sinonimo di salute e benessere psico-fisico. Niente di più sbagliato. L'obesità è una malattia, e sono in crescita i casi di diabete causati proprio da una cattiva e troppo abbondante alimentazione. Ci vuole molto polso e autocontrollo, quando ci troviamo davanti ad un gatto o un cane in forma ma che chiede costantemente cibo. 

Come capire se il nostro cane o il nostro gatto rispetta il peso forma?

Ogni Pet ha la sua forma e le sue caratteristiche peculiari, che si parli di un chiuhahua o di un Golden Retreiver, di un Siberiano come di un europeo comune. Dare una tabella specifica per ogni cane o gatto è una cosa impossibile, ma esiste un metodo facilissimo (senza essere veterinari) per capire se il nostro amico a 4 zampe è denutrito oppure ampiamente in sovrappeso. 

Tabella della costituzione canina

Risultati immagini per capire se il pet è grasso

Nella tabella che possiamo vedere qui sopra, è indicato come deve apparire la silhouette (esclusa di pelo), del cane. Come controprova possiamo anche usare il tatto:

Se toccando la sua cassa toracica incontriamo subito le ossa: il cane ha pochissimo strato adiposo, e può essere problematico esattamente come lo è l'opposto, l'obesità. Non ricevere i giusti nutrimenti predispone il cane a contrarre malattie e a manifestare disfunzioni epatiche e renali a lungo termine. Tipico dei cani nello stadio 'molto sottopeso' e 'sottopeso'. 

Se toccando la cassa toracica sentiamo uno strato adiposo di circa un dito prima delle costole: in questo caso il cane si trova nello stato di peso forma. Ha uno strato adiposo sufficiente ma non eccessivo, ideale come protezione ma anche come riserva energetica nel caso di una vita molto attiva.

Se toccando la cassa toracica incontriamo uno strato molto spesso di adipe prima delle costole:  il nostro cane può essere sovrappeso o obeso, a seconda dello spessore del grasso e della 'deformazione' della sua figura vista dall'alto. Un addome a botte, un collo taurino, e un petto eccessivamente prominente possono essere sinonimo di obesità clinica

Tabella della costituzione felina

Risultati immagini per peso forma gatto

Nella tabella che possiamo vedere qui sopra, è indicato come deve apparire la silouette (esclusa di pelo), del gatto. Come controprova possiamo anche usare il tatto:

Se toccando la sua cassa toracica incontriamo subito le ossa: il gatto ha pochissimo strato adiposo, e può essere problematico esattamente come lo è l'opposto, l'obesità. Non ricevere i giusti nutrimenti predispone il gatto a contrarre malattie e a manifestare disfunzioni renali a lungo termine. Tipico dei gatti nello stadio 'molto sottopeso' e 'sottopeso'. 

Se toccando la cassa toracica sentiamo uno strato adiposo di circa un dito prima delle costole: in questo caso il gatto si trova nello stato di peso forma. Ha uno strato adiposo sufficiente ma non eccessivo, ideale come protezione ma anche come riserva energetica nel caso di una vita molto attiva.

Se toccando la cassa toracica incontriamo uno strato molto spesso di adipe prima delle costole:  il nostro gatto può essere sovrappeso o obeso, a seconda dello spessore del grasso e della 'deformazione' della sua figura vista dall'alto. Un addome a botte, un incedere incerto, un collo molto ampio, possono essere sinonimo di obesità clinica

Hai notato un lembo di pelle sulla pancia del tuo gatto che sembra un sacca di grasso vuota? Forse si tratta delle borsa primordiale: ecco di cosa si tratta

Articoli correlati