ALIMENTAZIONE VEGAN E VEGETARIANA PER CANI E GATTI: È GIUSTA OPPURE NO?

07/04/2021 Categorie : Cani , Gatti , Salute

Tempo di lettura: 3 minuti

E' giusto oppure no, nutrire il proprio pet con alimenti vegan e vegetariani? Questa è la grande domanda che molti padroni (specie se fedeli ad una di queste due filosofie di vita) si fanno negli ultimi anni. Nel corso del tempo anche associazioni, aziende e personaggi pubblici hanno espresso le loro opinioni creando una netta frattura tra chi pensa che sia possibile e chi non le adotterebbe mai. Ma facciamo un po' di chiarezza:

Alimentazione vegan e vegetariana per cani

L'origine della scelta di nutrire il proprio cane con alimenti vegan (ovvero che non contengono derivati e carni animali) o vegetariani (cioè che contengono proteine di frutta, verdura, tuberi, ma anche uova e latticini), deriva dalla sensibilizzazione umana verso gli allevamenti intensivi che forniscono le materie prime per il pet food, ma anche il cibo che finisce sulle nostre tavole.

Inoltre, come dimostrano le ricerche sempre più frequenti anche in campo veterinario, sempre più cani manifestano allergie a determinate proteine o prodotti aggiunti alle loro pappe come appetizzanti e coloranti. Scegliere alimenti che non hanno origine animale, allora, limiterebbe questo tipo di problemi e rispetterebbe il fabbisogno del cane grazie alle uniche proteine di origine vegetali (patate, riso, legumi ecc). Kathy Guillermo, vicepresidente delle indagini di laboratorio PETA, aveva così esposto i pro, di una dieta vegetariana: "Si tratta di una scelta che è eticamente coerente con la filosofia dei diritti degli animali. La prima preoccupazione di PETA sul cibo per gli animali da compagnia sono i molti prodotti disponibili inutilmente testati sugli animali".

Non essendoci ancora studi che accertino che, l'assenza di proteine animali, siano dannose per la salute del cane, adottare questo tipo di alimentazione è estremamente caldeggiato da coloro che già la usano. I cani non sembrano risentire minimamente dell'assenza di proteine animali, ed anche in avanzata età appaiono pieni di energia e sani.

Alimentazione vegan e vegetariana per gatti

Se per Fido, i problemi a livello biologico dell'assunzione di alimenti esclusivamente di origine vegetale, non sembrano esserci, per il gatto le cose sono diverse. Rispetto al cane, che è per natura "è diventato" onnivoro (dopo una convivenza di 60.000 anni con l'uomo), il gatto è ancora un carnivoro stretto.

Dalla carne, il gatto, è in grado di assumere sostanze nutritive che nei vegetali non ci sono e di cui lui non può proprio fare a meno. Una fra tutte la taurina, essenziale per mantenere in buono stato il sistema cardiocircolatorio e, pare, la vista. Per questo, alcune case di produzione di alimenti vegetariani, integrano vitamina B12 e taurina per bilanciare al meglio le ricette per i gatti. Chi l'ha provata sostiene che il proprio Micio non ne risente minimamente, che mantenga vitalità ed energia.

Tuttavia la American Society for the Prevention of Cruelty to Animals ha dichiarato a proposito della dieta vegan e vegetariana dei gatti: "Di primo acchito, i gatti possono apparire in forma dopo una dieta vegetariana o vegana. Ma nel tempo posso apparire delle deficienze nutrizionali. Quando si parla di felini, è davvero meglio ricorrere a una dieta che includa la carne".

Prima di passare ad una dieta vegetariana per il tuo gatto, parlane con il tuo veterinario e valuta le opinioni (anche contrastanti), per decidere in totale sicurezza ed armonia se sia oppure no, il caso di adottarla.

Condividi

Articoli correlati

ALIMENTAZIONE VEGAN E VEGETARIANA PER CANI E GATTI: È GIUSTA OPPURE NO?

Cani , Gatti , Salute

Tempo di lettura: 3 minuti

E' giusto oppure no, nutrire il proprio pet con alimenti vegan e vegetariani? Questa è la grande domanda che molti padroni (specie se fedeli ad una di queste due filosofie di vita) si fanno negli ultimi anni. Nel corso del tempo anche associazioni, aziende e personaggi pubblici hanno espresso le loro opinioni creando una netta frattura tra chi pensa che sia possibile e chi non le adotterebbe mai. Ma facciamo un po' di chiarezza:

Alimentazione vegan e vegetariana per cani

L'origine della scelta di nutrire il proprio cane con alimenti vegan (ovvero che non contengono derivati e carni animali) o vegetariani (cioè che contengono proteine di frutta, verdura, tuberi, ma anche uova e latticini), deriva dalla sensibilizzazione umana verso gli allevamenti intensivi che forniscono le materie prime per il pet food, ma anche il cibo che finisce sulle nostre tavole.

Inoltre, come dimostrano le ricerche sempre più frequenti anche in campo veterinario, sempre più cani manifestano allergie a determinate proteine o prodotti aggiunti alle loro pappe come appetizzanti e coloranti. Scegliere alimenti che non hanno origine animale, allora, limiterebbe questo tipo di problemi e rispetterebbe il fabbisogno del cane grazie alle uniche proteine di origine vegetali (patate, riso, legumi ecc). Kathy Guillermo, vicepresidente delle indagini di laboratorio PETA, aveva così esposto i pro, di una dieta vegetariana: "Si tratta di una scelta che è eticamente coerente con la filosofia dei diritti degli animali. La prima preoccupazione di PETA sul cibo per gli animali da compagnia sono i molti prodotti disponibili inutilmente testati sugli animali".

Non essendoci ancora studi che accertino che, l'assenza di proteine animali, siano dannose per la salute del cane, adottare questo tipo di alimentazione è estremamente caldeggiato da coloro che già la usano. I cani non sembrano risentire minimamente dell'assenza di proteine animali, ed anche in avanzata età appaiono pieni di energia e sani.

Alimentazione vegan e vegetariana per gatti

Se per Fido, i problemi a livello biologico dell'assunzione di alimenti esclusivamente di origine vegetale, non sembrano esserci, per il gatto le cose sono diverse. Rispetto al cane, che è per natura "è diventato" onnivoro (dopo una convivenza di 60.000 anni con l'uomo), il gatto è ancora un carnivoro stretto.

Dalla carne, il gatto, è in grado di assumere sostanze nutritive che nei vegetali non ci sono e di cui lui non può proprio fare a meno. Una fra tutte la taurina, essenziale per mantenere in buono stato il sistema cardiocircolatorio e, pare, la vista. Per questo, alcune case di produzione di alimenti vegetariani, integrano vitamina B12 e taurina per bilanciare al meglio le ricette per i gatti. Chi l'ha provata sostiene che il proprio Micio non ne risente minimamente, che mantenga vitalità ed energia.

Tuttavia la American Society for the Prevention of Cruelty to Animals ha dichiarato a proposito della dieta vegan e vegetariana dei gatti: "Di primo acchito, i gatti possono apparire in forma dopo una dieta vegetariana o vegana. Ma nel tempo posso apparire delle deficienze nutrizionali. Quando si parla di felini, è davvero meglio ricorrere a una dieta che includa la carne".

Prima di passare ad una dieta vegetariana per il tuo gatto, parlane con il tuo veterinario e valuta le opinioni (anche contrastanti), per decidere in totale sicurezza ed armonia se sia oppure no, il caso di adottarla.

Condividi

Iscriviti alla newsletter di Paco e non perderti nessuna novità

Resta aggiornato sulle ultime notizie e contenuti di Paco, riceverai inoltre un
buono sconto da usare sul primo acquisto!

arrow_back