DIARREA NEL CANE: LE PRINCIPALI CAUSE E QUANDO PREOCCUPARSI

28/01/2019 Categorie : Cani , Cuccioli di cane , Salute

Tempo di lettura di questo articolo 3 minuti

La diarrea nel cane (come nell'uomo) è uno stato alterato della defecazione, si presenta con difficoltà di trattenimento, feci molli, e crampi. Anche se si tratta di una fase temporanea, è spesso fattore di grande apprensione nel Pet Owner. Quasi sempre la diarrea è causata da motivi semplici e banali (troppi snack, cambio di alimentazione repentino, sbalzi di temperatura...), ma può essere anche un campanello d'allarme per problemi più seri. 

Diarrea nel cane: le cause principali 

La diarrea nel cane ha diverse cause. La fase più 'drastica' della diarrea è detta acuta, e le cause possono essere diverse:

E' bene precisare, per evitare di creare inutili allarmismi, che se riscontriamo solo la diarrea come sintomo, nel nostro cane, possiamo attendere prima di contattare il veterinario. Specie se ci siamo accorti di aver 'sbagliato' noi qualcosa nella sua alimentazione. 

Quando contattare il veterinario per la diarrea nel cane e nel cucciolo

Se abbiamo mantenuto lo stesso regime alimentare, non abbiamo ecceduto con snack o premietti dalla nostra tavola, possiamo analizzare la situazione per muoverci nel miglior modo possibile. Ad esempio notiamo che la diarrea è particolarmente liquida e ripetuta a distanza di poco tempo, così come se vediamo nel cane letargia, vomito, nausea, abbattimento, dobbiamo rivolgerci al veterinario. In questo caso è consigliato raccogliere un campione di feci, per velocizzare le pratiche di analisi. 

Se abbiamo un cucciolo di cane, la diarrea è più pericolosa, perchè aumenta il rischio di disidratazione. Dobbiamo monitorare con maggior attenzione la situazione. Mai scegliere cure 'fai da te', che in molti casi possono fare peggio al nostro amico a 4 zampe!

I migliori prodotti per trattare, contrastare o prevenire la diarrea nel cane:

Microbiotal per Cane

Nbf Lanes Microbiotal per Cani

Microbiotal Cane è specificatamente formulato per contrastare l'alterazione della flora batterica intestinale del cane (disbiosi). Effetto benefico di fibra prebiotica (inulina e FOS), contrasta la proliferazione dei batteri patogeni e migliora l'effetto barriera della mucosa intestinale.

Per quali cani è consigliato:

IBD (infiammazione intestinale cronica), patologie infettive intestinali, malattie gastroenteriche non infettive, trattamento preventivo e terapeutico in caso di atopia, ripristino delle condizioni di normale permeabilità della barriera intestinale (allergia)

Controindicazioni:

Nessuna

Vai a NBF Lines Microbiotal per cani

Prolife Intestinal Secco per Cani

Le crocchette veterinarie Prolife Intestinal per cuccioli e cani adulti sono un alimento dietetico completo per cani che soffrono di patologie gastrointestinali, come malassorbimento e cattiva digestione.

Per quali cani è consigliato:

Disturbi intestinali quali diarrea e vomito, malattie intestinali virali, mal assorbimento dei nutrienti

Periodo di impiego raccomandato:

Da 1 a 2 settimane durante le diarree acute e i periodi di convalescenza successivi. Da 3 a 12 settimane per la di compensazione della cattiva digestione. Chiedere sempre il parere di un Medico Veterinario prima dell'uso. Lasciare sempre a disposizione acqua fresca e pulita. 

Vai a Prolife Intestinal per Cani

Forza10 Intestinal Actiwet Cibo Umido per Cani e Gatti

Forza10 Intestinal Actiwet è la dieta studiata per problemi gastroenterici, malassorbimento, cattiva digestione e insufficienza pancreatica esocrina dei cani e dei gatti. La formula monoproteica e monoglucidica permette l’utilizzo anche nei soggetti ipersensibili

Per quali cani è consigliato:

Borborigmi, Diarrea, Dilatazione e torsione gastrica, Eccessivo desiderio di erba, Flatulenza, Megaesofago, Vomito a digiuno

Periodo di impiego:

durante le diarree acute: da 1 a 2 settimane; compensazione della cattiva digestione: da 3 a 12 settimane, ma per tutta la vita in caso di insufficienza pancreatica cronica;

Vai a Forza10 Acriwet Intestinal

Diarrea con sangue, diarrea con muco e diarrea scura...

Altre caratteristiche da tenere d'occhio in un'attacco diarroico del cane è il colore e l'aspetto delle feci espulse.

-Se notiamo sangue nella diarrea del cane: se notiamo perdite ematiche fresche (di colore intenso) significa che il sangue proviene quasi sicuramente dall'apparato digerente inferiore (non è stato digerito). Si parla, in medicina veterinaria, di ematochezia, ed è tipico delle infiammazioni al retto ed al colon. 

-Sangue scuro nelle feci: sovente è difficile riconoscerlo, ma il sangue scuro è un campanello d'allarme più grave del sangue vivo, in un attacco diarroico. Significa che è già stato parzialmente digerito e che deriva dalla parte superiore dell'apparato intestinale (stomaco, duodeno, esofago...). In questo caso si parlerà di melena. Le feci emessi in un attacco diarroico di melena sono tipicamente scure, maleodoranti.

-Muco nella diarrea del cane: la mucorrea, è tra i disturbi intestinali più diffusi nei cani, adulti, cuccioli o anziani. E' dovuta ad un'infiammazione delle pareti intestinali ed è caratterizzata da attacchi diarroici molto forti con emissione di muco filamentoso bianco o giallognolo

Se notiamo questo genere di emissioni durante un attacco di diarrea del nostro cane, la cosa migliore è sempre raccogliere un campioncino in un contenitore sterile e poi recarsi dal proprio medico veterinario.

Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo degli animali? Non temere: Paco ha la soluzione per te! Iscriviti al nostro canale Messenger e leggi i migliori editoriali sul mondo degli amici pelosi!

Condividi

Articoli correlati