LE DIFFERENZE TRA CROCCHETTE ESTRUSE, GLASSATE E PRESSATE A FREDDO

28/04/2021 Categorie : Cani , Curiosità , Gatti , I Migliori Prodotti

Crocchette estruse, crocchette pressate a freddo e crocchette glassate: se questi termini vi creano confusione, niente panico, siamo qui per risolvere i vostri dubbi!

Chi ha degli animali in casa, e li considera veri e propri membri della famiglia, sa bene quanto sia importante curare la loro alimentazione. Ci si preoccupa spesso della scelta degli ingredienti: che siano freschi, di qualità e ricchi di tutti i principi nutritivi di cui i pet di casa possono aver bisogno.

La scelta, a volte, comporta una selezione degli ingredienti, in base alle esigenze del cane o del gatto, ad esempio tra alimenti monoproteici a base di carne o di pesce, oppure alimenti grain free. Oppure possiamo scegliere seguendo i nostri ideali e valutando prodotti ecosostenibili (come il liofilizzato), o valutando (su consiglio del proprio veterinario) un’alimentazione vegetale anche per gli animali domestici. Molte di queste decisioni si accompagnano ad un’altra grande questione: alimenti umidi o cibo secco?

Umido o secco?

Non c’è una risposta esatta a questa domanda, l’importante è garantire al proprio pet una dieta bilanciata e adatta alle sue esigenze, da valutare sempre con l’aiuto del proprio veterinario di fiducia. 

Nell’articolo che potete leggere cliccando qui, vi abbiamo indicato quelli che per noi sono i migliori prodotti di umido dell’ultimo anno. 

La scelta dell’alimento secco, invece, può variare non soltanto in funzione degli ingredienti, ma anche in funzione della loro preparazione. Ecco perché è bene approfondire le differenze tra le crocchette estruse, glassate e pressate a freddo.

Le crocchette estruse

Sono le più diffuse in commercio e devono il loro nome al processo di lavorazione degli ingredienti in esse contenuti. Tutti gli ingredienti sono miscelati insieme per creare una pasta; questa viene passata all’interno di un macchinario, chiamato estrusore, che cuoce il tutto sotto pressione a circa 120-160°C.

Dopo questa prima preparazione, l’impasto viene tagliato in piccoli bocconcini, poi ulteriormente cotti in un essiccatore ad alte temperature (circa 180°C), infine il prodotto è raffreddato rapidamente per garantirne al meglio la conservazione.  

Le crocchette pressate a freddo

Le crocchette pressate a freddo sono un alimento secco analogo alle crocchette estruse, ma lavorato a temperature decisamente inferiori. Anche qui gli ingredienti sono miscelati insieme e la pasta ottenuta è inviata ad un macchinario per la cottura.

Qui il metodo cambia, rispetto alle estruse, perché l’impasto viene compresso con dei rulli e passato attraverso dei fori (della dimensione scelta dal produttore). La pressione realizzata per far passare l’impasto attraverso i fori genera calore e l’alimento secco si cuoce ad una temperatura di circa 80°C. 

Le temperature più basse in cottura determinano una maggiore conservazione dei nutrienti essenziali degli alimenti, soprattutto vitamine e proteine.

[Per approfondire, vi invitiamo a leggere anche il nostro articolo: “Pressato a freddo: cos’è e perché usarlo”]

Le crocchette glassate

Quest’ultima tipologia di crocchette per cani e gatti non ha nulla a che vedere con i dolci, anche se il nome crocchette glassate può farvi pensare a dei bignè. La particolarità di queste crocchette risiede nella loro preparazione, non solo riguardo alla cottura, ma anche e soprattutto riguardo all’assemblaggio dei diversi ingredienti.

Le crocchette glassate sono realizzate con il metodo di estrusione selettiva che permette di cuocere i singoli alimenti alle temperature più opportune, con l’intento di preservare la maggior parte dei principi nutritivi dei vari ingredienti. Un’ulteriore attenzione è posta riguardo alla composizione vera e propria della crocchetta che terrà conto dei diversi tempi di digestione dei vari ingredienti secondo la fisionomia intestinale specifica degli animali. 

Per questo motivo, le crocchette glassate per cani HOM SPECIAL COATING sono realizzate tenendo conto della capacità di assorbimento degli ingredienti da parte dell’apparato digerente del cane, per cui al centro della crocchetta si trovano i cereali, che necessitano di tempi di assorbimento più lunghi, mntre le proteine sono poste in superficie, perché direttamente assimilabili e maggiormente appetibili per l’animale. 

Un immediato vantaggio sarà dato da una maggior digeribilità del pasto e da una diminuzione dei disturbi causati dal gonfiore intestinale.

Condividi

Articoli correlati

LE DIFFERENZE TRA CROCCHETTE ESTRUSE, GLASSATE E PRESSATE A FREDDO

Cani , Curiosità , Gatti , I Migliori Prodotti

Crocchette estruse, crocchette pressate a freddo e crocchette glassate: se questi termini vi creano confusione, niente panico, siamo qui per risolvere i vostri dubbi!

Chi ha degli animali in casa, e li considera veri e propri membri della famiglia, sa bene quanto sia importante curare la loro alimentazione. Ci si preoccupa spesso della scelta degli ingredienti: che siano freschi, di qualità e ricchi di tutti i principi nutritivi di cui i pet di casa possono aver bisogno.

La scelta, a volte, comporta una selezione degli ingredienti, in base alle esigenze del cane o del gatto, ad esempio tra alimenti monoproteici a base di carne o di pesce, oppure alimenti grain free. Oppure possiamo scegliere seguendo i nostri ideali e valutando prodotti ecosostenibili (come il liofilizzato), o valutando (su consiglio del proprio veterinario) un’alimentazione vegetale anche per gli animali domestici. Molte di queste decisioni si accompagnano ad un’altra grande questione: alimenti umidi o cibo secco?

Umido o secco?

Non c’è una risposta esatta a questa domanda, l’importante è garantire al proprio pet una dieta bilanciata e adatta alle sue esigenze, da valutare sempre con l’aiuto del proprio veterinario di fiducia. 

Nell’articolo che potete leggere cliccando qui, vi abbiamo indicato quelli che per noi sono i migliori prodotti di umido dell’ultimo anno. 

La scelta dell’alimento secco, invece, può variare non soltanto in funzione degli ingredienti, ma anche in funzione della loro preparazione. Ecco perché è bene approfondire le differenze tra le crocchette estruse, glassate e pressate a freddo.

Le crocchette estruse

Sono le più diffuse in commercio e devono il loro nome al processo di lavorazione degli ingredienti in esse contenuti. Tutti gli ingredienti sono miscelati insieme per creare una pasta; questa viene passata all’interno di un macchinario, chiamato estrusore, che cuoce il tutto sotto pressione a circa 120-160°C.

Dopo questa prima preparazione, l’impasto viene tagliato in piccoli bocconcini, poi ulteriormente cotti in un essiccatore ad alte temperature (circa 180°C), infine il prodotto è raffreddato rapidamente per garantirne al meglio la conservazione.  

Le crocchette pressate a freddo

Le crocchette pressate a freddo sono un alimento secco analogo alle crocchette estruse, ma lavorato a temperature decisamente inferiori. Anche qui gli ingredienti sono miscelati insieme e la pasta ottenuta è inviata ad un macchinario per la cottura.

Qui il metodo cambia, rispetto alle estruse, perché l’impasto viene compresso con dei rulli e passato attraverso dei fori (della dimensione scelta dal produttore). La pressione realizzata per far passare l’impasto attraverso i fori genera calore e l’alimento secco si cuoce ad una temperatura di circa 80°C. 

Le temperature più basse in cottura determinano una maggiore conservazione dei nutrienti essenziali degli alimenti, soprattutto vitamine e proteine.

[Per approfondire, vi invitiamo a leggere anche il nostro articolo: “Pressato a freddo: cos’è e perché usarlo”]

Le crocchette glassate

Quest’ultima tipologia di crocchette per cani e gatti non ha nulla a che vedere con i dolci, anche se il nome crocchette glassate può farvi pensare a dei bignè. La particolarità di queste crocchette risiede nella loro preparazione, non solo riguardo alla cottura, ma anche e soprattutto riguardo all’assemblaggio dei diversi ingredienti.

Le crocchette glassate sono realizzate con il metodo di estrusione selettiva che permette di cuocere i singoli alimenti alle temperature più opportune, con l’intento di preservare la maggior parte dei principi nutritivi dei vari ingredienti. Un’ulteriore attenzione è posta riguardo alla composizione vera e propria della crocchetta che terrà conto dei diversi tempi di digestione dei vari ingredienti secondo la fisionomia intestinale specifica degli animali. 

Per questo motivo, le crocchette glassate per cani HOM SPECIAL COATING sono realizzate tenendo conto della capacità di assorbimento degli ingredienti da parte dell’apparato digerente del cane, per cui al centro della crocchetta si trovano i cereali, che necessitano di tempi di assorbimento più lunghi, mntre le proteine sono poste in superficie, perché direttamente assimilabili e maggiormente appetibili per l’animale. 

Un immediato vantaggio sarà dato da una maggior digeribilità del pasto e da una diminuzione dei disturbi causati dal gonfiore intestinale.

Condividi

Iscriviti alla newsletter di Paco e non perderti nessuna novità

Resta aggiornato sulle ultime notizie e contenuti di Paco, riceverai inoltre un
buono sconto da usare sul primo acquisto!

arrow_back