4 PERICOLI (CHE SOTTOVALUTIAMO) PER CANE E GATTO IN ESTATE

02/08/2019 Categorie : Cani , Cani di Taglia Piccola , Cuccioli di cane , Gatti , Salute

L'estate è un periodo che può nascondere delle insidie per la salute di cani e gatti: se da un lato, noi siamo meno attenti perché tendiamo a goderci le meritate vacanze, dall'altra il cane ed il gatto possono risentire anche seriamente delle nostre disattenzioni. Vediamo quali sono le 4 abitudini più pericolose (e più diffuse) che i padroni hanno nei confronti dei Pets:

1. Non conoscere le piante velenose e letali

Risultati immagini per ortensia sfondo biancoAlcune piante ornamentali possono essere molto tossiche per i nostri Pets, mentre per noi no. Per questo motivo molti Pet Owner sottovalutano la pericolosità di bacche, rami e petali di alcune di esse. L'ortensia, ad esempio, quando ingerita, può causare letargia, vomito, convulsioni e coma.

L'orzo selvatico (Forasacchi) e l'erba coda di volpe, sono piante che possiedono, sulle loro estremità, minuscoli aculei in grado di 'aggrapparsi' al pelo del nostro Pet. Nei casi più seri e pericolosi, queste piante si possono insinuare nelle orecchie  e negli occhi, dove diventa fondamentale un pronto intervento del veterinario.

LEGGI ANCHE - FORASACCHI UN PERICOLO SOTTOVALUTATO: DANNI E PREVENZIONE

2. Sottovalutare gli insetti

Molte volte si scelgono gli antiparassitari all'ultimo momento e senza documentarsi su che tipo di protezione diano. Ogni antiparassitario ha il suo specifico eccipiente distintivo ed è diverso per cane e per gatto (mai usare sul gatto antiparassitari per cani! Possono essere letali). Se ci siamo accorti che, nonostante abbiamo messo l'antiparassitario al nostro Pet, con il dovuto anticipo, gli insetti continua a ronzargli intorno, possiamo integrare la sua protezione con prodotti naturali, per evitare di 'sovraccaricare' il suo organismo.

LEGGI ANCHE - COME SCEGLIERE IL MIGLIOR ANTIPARASSITARIO PER LE NOSTRE ESIGENZE

3. Passeggiare sull'asfalto

A volte ci passa proprio di mente (perché indossiamo quasi sempre sandali o infradito) ma la sabbia, e soprattutto l'asfalto, toccano temperature infernali. Meglio evitare le uscite in strada nelle ore più calde o a contatto diretto con marciapiedi e strade incatramate.

Se il tuo cane mostra fastidio a camminare, assecondalo, se non si è già bruciacchiato i polpastrelli, ti sta avvisando che c'è vicino... per non rinunciare alle passeggiate, puoi optare per delle scarpe protettive, oppure delle lozioni per calmare la sensazione di bruciore ed evitare ragadi e piaghe.

LEGGI ANCHE - IN CITTA' CON IL CANE: PERICOLI E COSA NON PUO' MAI MANCARE

4. Abusare di Insetticidi chimici

Immagine correlataL'estate è un periodo critico per quanto riguarda gli insetti. Solitamente, quando la loro presenza si fa insopportabile, tendiamo ad abusare di spray, insetticidi, polveri e carte moschicide... queste sostanze possono essere però altamente tossiche per i nostri amici a 4 zampe. Cerchiamo di usare prodotti naturali o metodi fai da te: candele alla citronella, piante di lavanda, spray all'olio di neem ecc...

Anche le attività estive in giardino possono riservare alcuni pericoli: lasciare in giro accendini ad accendigas da barbecue può rivelarsi una scelta imprudente. Il cane potrebbe trovare interessante l'oggetto, rosicchiarlo ed avvelenarsi.

Vuoi restare sempre aggiornato sul mondo degli animali? Non temere: Paco ha la soluzione per te! Iscriviti al nostro canale Messenger e leggi i migliori editoriali sul mondo degli amici pelosi!

Condividi

Articoli correlati